Le funzionalità di SJ MEPLA

Generare lastre

Generare lastreLa descrizione della geometria della lastra avviene tramite l’immissione dei punti angolari della forma base della lastra: triangolo, quadrato, pentagono (quadrato con bisello) ed esagono (quadrato con due biselli), anche con bordi irregolari. Sono possibili anche lastre circolari.

Il grado di saturazione della rete per gli elementi finiti è preimpostato, ma può essere anche selezionato autonomamente in modo da aumentare la precisione di calcolo. SJ MEPLA consente di creare la struttura desiderata della lastra (ad es. vetro stratificato di sicurezza), tenendo conto della rigidità del materiale composito attraverso l’inserimento della sequenza di strati.

Le caratteristiche correnti del materiale (es. vetro, acciaio, alluminio) sono memorizzate in una banca dati.

Rilevazione del tipo di supporto

  • Rilevazione del tipo di supportoRilevazione di supporti a molla scelti
  • Sistemi di supporto predefiniti per bordi lastra con sfruttamento di caratteristiche simmetriche
  • Elementi di fissaggio per punti di nuova concezione per supporti con testa svasata e bombata, nonché fissaggi per punti in strutture speciali
  • Posizione liberamente selezionabile dei fissaggi per punti tramite l’inserimento di coordinate con integrazione automatica (anche nel vetro isolante)
  • Supporto elastico del fissaggio per punti grazie a molle o perni in tensione
  • Giunti di contatto per la maggior parte dei supporti (anche per punti)
  • Supporti elastici lineari e perimetrali
  • Fondo elastico
  • Travi perimetrali di rinforzo
  • Distanziatori nel vetro isolante (bordi liberi)

Integrazione automatica del fissaggio per punti del vetro

  • Posizionamento del supporto nella lastra solo tramite inserimento di coordinate
  • Nuovi tipi di elemento: fissaggio a testa svasata e a testa bombata
  • Indicazione della rigidità dei supporti (sottostruttura, tipo di fissaggio, es. a testa sferica)
  • Rigidità del piattello e della boccola tramite modulo di elasticità e spessore
  • Le caratteristiche del fissaggio per punti possono essere salvate in una banca dati ed è quindi sempre possibile richiamarle

… anche per lastre in vetro isolante!!

Analizzare gli effetti di carico in SJ MEPLA

Applicazione dei carichi desiderati

  • Carichi di area
  • Peso proprio (con inserimento della direzione di gravitazione)
  • Carichi concentrati con ripartizione planare definita (carichi concentrati)
  • Carichi lineari con direzioni variabili
  • Carichi climatici per vetro isolante (differenze di pressione e temperatura, differenze di altitudine)

Calcolo del vetro isolante

  • Inclusione delle leggi sulla pressione dei gas nelle intercapedini tra le lastre
  • Condizioni di carico a scelta (differenze di pressione, espansione termica del gas, carichi esterni, urti con pendolo, ecc.)
  • Fino a vetri quadrupli
  • Possibilità di prendere in considerazione i distanziatori in maniera non lineare

Per la maggior parte dei tipi di supporto è possibile calcolare il contatto (fissaggi per vetri, cuscinetti lineari con angoli estraibili, ecc.)!

Simulazione dinamica della prova del pendoloSimulazione dinamica della prova del pendolo come previsto dalla norma DIN EN 12600:

  • Per il sistema scelto con struttura a lastre
  • L’altezza di caduta del pendolo e il punto di impatto possono essere impostati a piacere

Altre caratteristiche:

  • Prove d’urto (carico del vento, esplosioni, ecc.)
  • Protocollo di calcolo di tutti i dati inseriti e risultati
  • Rappresentazione delle curve di andamento di forza, deformazione, tensione per la durata dell’urto per i punti predefiniti impostati dall’utente

SJ MEPLA – risultati di analisi e opzioni

L’esame e la valutazione dei risultati avviene tramite l’interfaccia grafica in OpenGL Standard.

  • Tensioni sulla sequenza di strati nei punti selezionati
  • Simulazione dinamica del calcolo dell’impatto del pendolo
  • Output di tutti i componenti di tensione
  • Visualizzazione delle forze elastiche
  • Plot vettoriale delle tensioni principali

Viene inoltre creato un protocollo di calcolo con indicazione dei dati base, di tutti i dati immessi e dei risultati di calcolo.

È disponibile anche una rappresentazione grafica delle curve con assi x e y impostabili.

Per un risultato conforme alle richieste sono disponibili le seguenti opzioni:

  • Base di calcolo lineare e non lineare
  • Applicazione dei carichi in singoli passaggi
  • Output a scelta dei risultati per punti definiti liberamente
  • Selezione dei livelli massimi di tensione applicabili
  • Possibilità di scegliere output aggiuntivi per tensione e deformazione